FlashNews

Cefpas FlashNews 12 giugno 2019

 
Servizio Comunicazione CEFPAS
Cefpas FlashNews 12 giugno 2019
by Servizio Comunicazione CEFPAS - Wednesday, 12 June 2019, 1:29 PM
 




Cefpas FlashNews  12 giugno 2019





A Palermo il Seminario ECM “Progetto CCM in Regione Sicilia. Le priorità di Salute e gli interventi efficaci per la prevenzione delle malattie croniche”


Si terrà a  Palermo presso l’hotel “Ai Cavalieri” il Seminario ECM Progetto CCM in Regione Sicilia. Le priorità di Salute e gli interventi efficaci per la prevenzione delle malattie croniche che si terrà il 19 giugno a Palermo presso l’hotel “Ai Cavalieri”.

Maria Letizia Di Liberti, Dirigente Generale DASOE e Roberto Sanfilippo,  Direttore CEFPAS,  apriranno ufficialmente i lavori dopo i saluti istituzionali di rito.

 

Promosso dall’Assessorato regionale della Salute - Servizio 9 Sorveglianza ed epidemiologia valutativa e organizzato dal CEFPAS, il seminario, ha l’obiettivo di approfondire e descrivere l’esperienza del Laboratorio di Prevenzione.  Avviato  dalla regione Piemonte è in corso di sperimentazione anche in Sicilia , grazie all’accordo con il Ministero della Salute per l’attuazione del progetto CCM 2017 “Scegliere le priorità di salute e selezionare gli interventi efficaci per prevenire il carico delle malattie croniche non trasmissibili” all’interno del programma del Centro Controllo Malattie (CCM) per l’anno 2017, nell’ambito delle “Patologie non trasmissibili”, linea progettuale 4.

Ente esecutore del progetto è l’Azienda ospedaliero universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino  - SSD - Epidemiologia e screening - CRPT. Il coordinatore scientifico del progetto nazionale è il dott. Carlo Senore e sono sei le Unità Operative  - tra Piemonte, Toscana, Lazio e Sicilia  - che opereranno per la realizzazione delle attività del progetto.

In Sicilia, l’Unità Operativa 5 è rappresentata dal Servizio 9 Sorveglianza ed epidemiologia valutativa  - DASOE e dal CEFPAS il cui referente scientifico è il dott. Salvatore Scondotto.

Il Laboratorio di Prevenzione ha l’obiettivo di orientare gli interventi di prevenzione delle malattie cronico degenerative sulla base della loro efficacia e del loro impatto sulla spesa sanitaria e con riferimento alle azioni di governance del Piano di Prevenzione Regionale (PRP). Si tratta di un’ iniziativa multidisciplinare che coinvolge operatori della sanità pubblica e molti stakeholders per la valorizzazione delle strategie di prevenzione nelle rispettive agende e piani di attività. In particolare, il Laboratorio piemontese ha sperimentato una metodologia per indirizzare risorse e competenze disponibili sul territorio al fine della realizzazione di piani di intervento per la prevenzione che siano sostenibili e realizzabili attraverso l’identificazione di priorità di salute e di efficacia degli interventi.

Per tali motivi, è stato preso a modello per la diffusione nelle altre regioni d’Italia e rappresenta uno strumento per l’elaborazione del prossimo Piano Nazionale di Prevenzione.

Il seminario, prevede gli interventi di Carla Ancona – Dipartimento di Epidemiologia SSR Lazio Salvatore Cacciola – UOS Educazione e promozione della salute e UOS comunicazione e URP - ASP Catania, Giuseppe Canzone – P.O. “S.Cimino” Termini Imerese, Giuseppe Carruba – ARNAS Civico, Di Cristina, Benfratelli, Palermo, Cinzia Cipolla – ASP Palermo, Alessandro Coppo – Università del Piemonte orientale, Maristella Fardella – ASP Catania, Giuseppe Gorini – ISPRO, Firenze, Cristiano Piccinelli – AOU "Città della Salute e della Scienza"di Torino -CPO Piemonte, Daniela Segreto – Servizio 5 “Promozione della salute, prevenzione delle malattie personali e degli infortuni sul lavoro” DASOE, Assessorato della Salute Regione Siciliana, sotto la guida del responsabile scientifico, Salvatore Scondotto, Servizio 9 Sorveglianza ed epidemiologica valutativa, DASOE Assessorato della Salute Regione Siciliana.

Le sessioni saranno moderate da Daniela Falconeri, dirigente medico Cefpas, e Salvatore Scondotto, DASOE Assessorato della Salute Regione Siciliana.

Nel corso del Seminario del 19 giugno a Palermo sarà poi approfondito e descritto lo stato dell’arte dei Progetti del Piano di Prevenzione (PRP) della Regione Siciliana in ambito di promozione della salute, in collaborazione con i referenti regionali e saranno illustrati i risultati di un primo censimento delle risorse e dei progetti del piano di prevenzione nell’ambito della promozione della salute.

La partecipazione è gratuita per tutti i dipendenti del SSR.

La redazione, servizio comunicazione@cefpas.it             

 

 

 

 

Percorsi in modalità FAD/E-learning:  prorogato il percorso per ASP 7


Come richiesto dal' ASP 7 i percorsi formativi in modalità FAD/E-Learning in tema di  "Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro"  saranno disponibili fino al 31 dicembre 2019.

Invitiamo pertanto tutti i dipendenti dell’Asp 7 – individuati dall’Azienda (Uff. Formazione e Uff. Prevenzione e Protezione) – a iscriversi compilando le relative schede di iscrizione:

-        Formazione per neo-assunti in tema di “Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro” disponibile su http://formazione.cefpas.it/course/view.php?id=2371, accreditato con n. 6 crediti nel Sistema ECM Regionale per tutte le professioni (Evento ECM n. 428-5566)

-        Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro per DIRIGENTI disponibile su http://formazione.cefpas.it/course/view.php?id=2372, accreditato con n. 24 crediti nel Sistema ECM Regionale per tutte le professioni (Evento ECM n. 428-5581)

-        Informazione in tema di "Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro"
per i lavoratori, in erogazione dal 24/10/18 sulla base di elenchi pervenuti dall’Asp 7.

 

Ai sensi della normativa vigente, per ottenere l'attestato è necessario:

 - frequentare l'intero percorso disponibile (non sono ammesse lezioni non visionate) per almeno il 90% delle ore di formazione;

 -  raggiungere l'80% delle risposte esatte alla VALUTAZIONE DI APPRENDIMENTO on line;

- rispondere ai test intermedi;

- compilare la VALUTAZIONE DI GRADIMENTO.

Gli operatori ammessi, il giorno di avvio del percorso FAD/E-L scelto, riceverannoo in posta elettronica le credenziali e le  modalità di accesso alla piattaforma Cefpas E-Learning.

Maura I. Cascio, cascio@cefpas.it



 

 

 

Esami finali all’Executive Master per Digital Innovation Manager in Sanità 2017-2019


Il 30 e 31 maggio scorso 21 partecipanti hanno presentato il loro project work nella sessione conclusiva di esami dell’Executive Master per Digital Innovation Manager in Sanità, promosso dal Cefpas, dall’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano e dall’AiSDeT (Associazione Italiana di Sanità Digitale e Telemedicina.

Si conclude così un lungo percorso formativo, con 27 giornate articolate in 14 moduli.

11 le Aziende che sono state rappresentate ed hanno seguito il precorso per il cambiamento sanitario digitale.

Particolarmente orgoglioso della qualità dei progetti presentati il Presidente del comitato scientifico dell’Executive Master, Pier Sergio Caltabiano che ha presieduto la commissione di esame, commissione che ha riconosciuto un encomio per le proposte più innovative. “Si tratta di best practice che confermano la consapevolezza delle trasformazioni in atto nel sistema sanitario" ribadisce Caltabiano "e forniscono strumenti operativi per il cambiamento e l’innovazione, vere e proprie opportunità di gestione”.

Componente della commissione di esame, nonché del comitato scientifico, Remo Bonichi, vicepresidente AiSDeT, sottolinea quanto la chiave per agevolare il cambiamento non stia tanto nelle soluzioni tecnologiche quanto nel Change management allineato ad una ‘mentalità digitale’ a supporto di comportamenti che vedono nella digitalizzazione un risultato organizzativo efficace ed efficiente. I risvolti importanti che vanno dalla dematerializzazione alla robotica chirurgica, non possono però prescindere dall’attenzione all’umanizzazione delle cure a servizio del paziente.

E’ Paolo Locatelli l’altro componente del comitato scientifico dell’Executive master, nonché responsabile scientifico dell’Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano. E’ lui a rilevare quanto si faccia fatica a trovare delle valide progettualità nel Sud Italia, ma “… in questa sessione di esami abbiamo visto interessanti proposte di azioni digitali aziendali, che possono portare ad un aumento di progettualità ‘sul campo’ nelle aziende sanitarie siciliane, contribuendo a livello di sistema, con ricaduta diretta sulla qualità dei servizi percepita dal paziente”. Ma quale il futuro della sanità digitale? “di certo il fare sistema per far fluire l’informazione clinico-sanitaria e di ricerca trasversalmente alle ‘scatole’ organizzative aziendali. Tante azioni sul campo stanno andando in questa direzione, due su tutte l’interoperabilità tra fascicoli sanitari regionali e il lavoro sugli standard internazionali per la codifica delle informazioni in sanità”.

L’esperienza maturata in questi anni durante l’Executive Master supporta quindi le trasformazioni oramai obbligate e inevitabili, a garanzia della sostenibilità del sistema.

 Maria Luisa Zoda, zoda@cefpas.it  

 

 

 


 

 

© CEFPAS 2005 - 2019 www.cefpas.it
Tutti i diritti riservati

CEFPAS
Centro per la Formazione Permanente e l'Aggiornamento del Personale del Servizio Sanitario
Cittadella Sant'Elia - via G. Mulè, 1 - 93100 Caltanissetta
tel. 0934.505215-229 fax 0934.591266 P.IVA 01427360852

Questa mail è parte integrante dei servizi offerti da formazione.cefpas.it riservata agli utenti registrati. Se non desideri più ricevere la newsletter del CEFPAS, fai clic su questo link.