FlashNews

Cefpas FlashNews 30 maggio 2018

 
Servizio Comunicazione CEFPAS
Cefpas FlashNews 30 maggio 2018
by Servizio Comunicazione CEFPAS - Wednesday, 30 May 2018, 12:58 PM
 


Cefpas FlashNews  30 maggio 2018





Al via le iscrizioni all'innovativo Executive MASTER in RISK COMMUNICATION MANAGEMENT (Gestire e Comunicare il Rischio e la Crisi in Sanità)



Sono già aperte le iscrizioni al nuovo Executive MASTER in RISK COMMUNICATION MANAGEMENT (Gestire e Comunicare il Rischio e la Crisi in Sanità) http://formazione.cefpas.it/course/index.php?categoryid=29 , il nuovo percorso di livello advanced che prenderà il via il 25 settembre prossimo,organizzato e realizzato dal CEFPAS, e destinato alla formazione dei Direttori Sanitari, Direttori di Presidio, Direttori di Struttura Semplice e Complessa, Personale delle Unità operative di Risk Management e Addetti Stampa Aziendali del settore sanitario.

Responsabile Scientifico e docente dell’Executive MASTER in RISK COMMUNICATION MANAGEMENT”, è Tommaso Mannone, Risk Manager dell’Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo, siciliano, eccellenza nazionale nell’ambito del Risk Management, attualmente impegnato nell’attività medico scientifica e nella divulgazione del modello siciliano che applica la metodologia “Global Trigger Tool” introdotta dall’Institute for Healthcare Improvement.

Di rilievo nazionale e regionale anche i docenti impegnati nell’intero percorso Executive MASTER  - tra gli altri la prof.ssa Antonia Argo, il dott. Tiziano Trevisan, la dott.ssa Donatella Galliano, il dott. Domenico Colimberti.

Tra i contenuti trattati, oltre alla Clinical Governance, l’Integrazione Ospedale-Territorio, il Crisis Management (piani di emergenza e gestione delle reazioni psicologiche alle comunicazione di esito), la Comunicazione del rischio (gestione delle media relations con particolare riferimento alla diffusione delle fake news) e la Responsabilità professionale dopo l’entrata in vigore della Legge 24/2017 (Gelli-Bianco).

Per la rilevanza dell’argomento trattato, la sua multidimensionalità e multidisciplinarietà, alcuni dei moduli dell’Executive MASTER saranno fruibili dagli addetti stampa aziendali.

Al termine del percorso, i partecipanti saranno chiamati a redigere il proprio Project Work e a sostenere un colloquio finale. Il Master è attualmente in fase di accreditamento ECM. La quota di partecipazione è di € 1.200,00 per il personale non dipendente del SSR. Responsabile CEFPAS la dott.ssa Valentina C. Botta, botta@cefpas.it.

Valentina C. Botta,  botta@cefpas.it

 

 

 

 

Il Cefpas al Forum della Pubblica amministrazione 2018



Dal 22 al 24 maggio, a Roma, il CEFPAS ha partecipato al Forum della Pubblica Amministrazione 2018 presso il Convention Center “La Nuvola”.

L’obiettivo della manifestazione è realizzare un processo partecipativo finalizzato a sostenere processi di innovazione e di modernizzazione in atto attraverso attività, eventi e progetti di sensibilizzazione rivolti a chi gestisce l’innovazione della pubblica amministrazione.

Numerosi i seminari presenti nel programma congressuale, dalle nuove frontiere del lavoro pubblico, alle riforme della PA, le modalità per la gestione documentale e l’efficacia della valutazione della performance.

I principi fondamentali per gestire e organizzare la comunicazione pubblica vertono sulla trasparenza totale, sulla cittadinanza digitale e sulla performance in cui il cittadino ha il diritto alla fruizione  di servizi accessibili, tracciabili in cui l’identificabilità dell’operatore che interagisce è importante nell’ottica della trasparenza amministrativa.    

Nel seminario sull’ Ufficio comunicazione, stampa e servizi del cittadino. Come organizzare la nuova comunicazione pubblica è intervenuto Sergio Talamo, Direttore della comunicazione -  Editoria - Trasparenza e Relazioni esterne  del FORMEZ, che ha sottolineato l’importanza di costruire sistemi e servizi accessibili al cittadino, “… la nuova centralità delle riforme prevede il coinvolgimento del “cittadino attivo” in cui è fondamentale il passaggio dal Codice Digitale Attivo al Cittadino Digitale Attivo, …”.

La comunicazione della pubblica amministrazione deve essere proattiva, cioè deve focalizzare l’attenzione sull’informazione anticipando i bisogni del cittadino; l’utilizzo dei social network favorisce la diffusione dell’informazione mirata ai cittadini e permette nello stesso tempo la “sentiment analysis”  cioè l’osservazione dell’ interazione con il cittadino in cui si analizza anche la percezione che ha del servizio e se la fruizione è più o meno efficace. Analizzare la qualità erogata con la qualità percepita è un efficace metodo di valutazione per implementare i servizi funzionanti, analizzare le criticità emerse e pianificare azioni correttive. L’innovazione coinvolge le persone che vivono e lavorano nelle organizzazioni pubbliche; i processi organizzativi per essere innovativi devono prevedere la centralità del cittadino, per questo motivo la valorizzazione dei processi comunicativi è fondamentale, perché rappresenta la principale fonte di trasmissione delle informazioni.

 Un altro interessante intervento è stato affrontato da Marco De Giorgi, Direttore ufficio per la Valutazione della Performance, Dipartimento Funzione Pubblica rispetto al  Project Management per il miglioramento delle performance nella PA. De Giorgi ha evidenziato l’importanza della valutazione delle performance organizzative e individuali: “In riferimento al Project Management è necessario migliorare la descrizione degli  indicatori che spesso rispetto agli obiettivi programmati sono esigui e non sempre vengono descritti in maniera dettagliata. La conseguenza di una deficitaria individuazione degli indicatori è quella di mettere in atto dei “comportamenti adattavi” che non favoriscono il raggiungimento degli obiettivi.”

La valutazione esterna è da considerare come una risorsa perché favorisce la creazione di indicatori di contesto,  quindi la performance dovrebbe diventare un elemento di gestione degli indicatori attraverso il ciclo della performance e della programmazione. Integrare, dunque, la valutazione con la misurazione delle performance. Per colmare il gap delle competenze anche la formazione deve essere di tipo laboratoriale, secondo una metodologia on the job per evitare approcci esclusivamente teorici che spesso sono distanti dal contesto aziendale.

Eleonora Indorato, indorato@cefpas.it   

 

 

 

Bullismo e Cyber bullismo: concluso con successo il Progetto al Liceo Scientifico “A. Volta” di Caltanissetta



Si è concluso il 28 maggio, il Progetto scolastico rivolto agli studenti del Liceo Scientifico   “A. Volta” di Caltanissetta con l’obiettivo di prevenire Bullismo e Cyber bullismo e realizzato nel corso del mese di Aprile - Maggio grazie alla rete interorganizzativa costituita dall’Osservatorio Provinciale sul Bullismo coordinato dal dott. Salvatore Benfante Picogna, dal Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Volta dott. Vito Parisi, dagli insegnanti, dagli esperti esterni del CEFPAS, dagli educatori FED del Liceo, dall’UOEPSA dell’ASP nissena e dall’USSM (Ufficio Servizio Sociale Minorenni). 

Il CEFPAS ha proposto, in particolare, quattro sessioni laboratoriali programmate tra il 12 aprile e il 3 maggio che hanno coinvolto attivamente gli allievi - circa 70 - di età compresa tra i 15 e i 17 anni, in percorsi interattivi sui temi della gestione delle emozioni nella relazione e nel conflitto, delle dinamiche di gruppo nelle relazioni virtuali e sull’uso consapevole dei media per la prevenzione del cyber bullismo. Una parte del laboratorio è stata inoltre dedicata ad approfondire alcuni aspetti del recente Decreto Legislativo n. 71 del 29 maggio 2017 a tutela delle vittime di bullismo e cyber bullismo. Gli studenti, stimolati a confrontarsi con gli esperti attraverso lavori di gruppo e attività di role playing, hanno realizzato manifesti e drammatizzazioni con l’obiettivo di produrre messaggi positivi di contrasto alla violenza e al bullismo.

I risultati emersi dall’osservazione delle dinamiche relazionali intra-classe hanno consentito agli esperti del CEFPAS (dott. sse Eleonora Indorato, Valentina Botta, Ilenia Parenti, Emanuela Arena, Assunta Tolentino, Daniela Falconeri, Letizia Drogo) di formulare ulteriori proposte di collaborazione, già nell’auspicio del Dirigente Scolastico Parisi, presentate nel corso del collegio dei docenti tenutosi il 28 maggio, anche alla presenza della psicologa scolastica dott. Gloria Messina. Tra le altre proposte, la realizzazione di attività didattico laboratoriali sull’uso consapevole dei social media e del cellulare, sull’autoregolazione e la gestione delle emozioni, sull’ascolto attivo e il consolidamento dell’empatia, suggerendo anche l’introduzione di laboratori teatrali come ulteriore opportunità espressiva e di comunicazione tra allievi e professori.

Soddisfazione è stata espressa dalla compagine scolastica e dagli esperti che hanno riscontrato numerosi elementi di tangenza risultanti dall’osservazione effettuata nel corso delle attività progettuali. Intenso lo scambio tra professori ed esperti sui temi riguardanti la comunicazione e la motivazione allo studio degli allievi. Al termine dell’incontro, il Preside Parisi ha rinnovato l’augurio a proseguire l’impegno profuso e a maturare nuovi percorsi e nuove indicazioni da implementare all’avvio del successivo anno scolastico.

Eleonora Indorato indorato@cefpas.it; Valentina C. Botta botta@cefpas.it; Daniela Falconeri falconeri@cefpas.it; Ilenia Parenti parenti@cefpas.it Assunta Tolentino tolentino@cefpas.it; Letizia Drogo dorgo@cefpas.it; Emanuela Arena arena@cefpas.it; Luigia Carbone carbone@cefpas.it

Valentina C. Botta,  botta@cefpas.it

 

 

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo



Riceviamo da Angela Giusti del Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie e la Promozione della Salute e volentieri pubblichiamo:

 

 

 

© CEFPAS 2005 - 2018 www.cefpas.it
Tutti i diritti riservati

CEFPAS
Centro per la Formazione Permanente e l'Aggiornamento del Personale del Servizio Sanitario
Cittadella Sant'Elia - via G. Mulè, 1 - 93100 Caltanissetta
tel. 0934.505215-229 fax 0934.591266 P.IVA 01427360852

Questa mail è parte integrante dei servizi offerti da formazione.cefpas.it riservata agli utenti registrati. Se non desideri più ricevere la newsletter del CEFPAS, ai sensi del D. Lgs. 196/2003 - art. 7, fai clic su questo link.