Corso  Ecografia Clinica in Emergenza – Urgenza per Medici dell’Emergenza intra-ospedaliera

L’ecografia è la metodica diagnostica strumentale di più facile impiego in emergenza-urgenza in quanto è contraddistinta da particolari caratteristiche quali la rapidità di esecuzione, la non invasività, l’accettabilità del paziente, la ripetibilità, il basso costo e, soprattutto, è una tecnica diagnostica eseguibile sia sul luogo del trauma che in emergency room rappresentando realmente un potente strumento per facilitare l’attività del personale che opera nel campo dell’area assistenziale critica.  La sua esecuzione in emergenza - urgenza ricopre un ruolo assai diverso rispetto all’esame eseguito in ambiente specialistico: il suo compito principale, infatti, è quello di rispondere immediatamente a quesiti clinici mirati che possono interessare numerosi distretti anatomici. Tale argomento si inserisce tra gli obiettivi di interesse definiti dal Ministero della Salute (art. 16 ter. Comma 2 DL 229/1999) con la dizione Gruppo 2 – Interventi di formazione nel campo delle Emergenze-Urgenze.

Obiettivo generale: aumentare la diffusione della metodica ecografica e migliorare la formazione degli Operatori Sanitari che esplicano la loro attività giornaliera nell’ambito delle varie U.O. afferenti ai Dipartimenti di Emergenza.

Contenuti: Ecografia clinica in emergenza – urgenza. Concetti generali di ultrasonografia. Fisica degli ultrasuoni. Tecnica d’esame. Semeiotica ecografica. Anatomia ecografica. Valutazione delle prime vie aeree, valutazione cardio-respiratorio, valutazione addominale, valutazione dei vari tipi di shock, valutazione dello  stato neurologico e valutazione della funzione muscolo-scheletrica. Accessi venosi centrali.

Destinatari: Medici ospedalieri dell’area critica (PTE, MCAU, Chirurgia d’Urgenza, Rianimatori).

L’attività rientra nell’obiettivo formativo tecnico-professionale ECM n. 18: “Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica. malattie rare”.

Data: I modulo: 22-23 Novembre 2017; II modulo: 5-6 Dicembre 2017