Corso teorico-pratico “impianto e gestione del catetere venoso centrale ad inserimento periferico ecoguidato  (picc-midline) simulation training  per medici e infermieri”  ed. IV

L’attività formativa strutturata secondo le raccomandazioni della Consensus WoCoVA, mira ad acquisire competenze specialistiche nel posizionamento ecoguidato e nella gestione degli accessi vascolari (ottimizzare l’uso del patrimonio venoso del paziente, aumentare la sopravvivenza dell’accesso vascolare, ridurre la morbilità e l’ospedalizzazione dei pazienti dovuta ai problemi vascolari) finalizzate anche alla composizione di un team aziendale dedicato multi professionale.

Prima sessione di tre giorni consecutivi (19-21 settembre 2017),  per un totale di 24 ore di didattica, suddivise in 12 ore di lezioni teoriche, 12 ore di esercitazioni pratiche.

Giornata di audit finale (2018): curva di apprendimento (tre - sei mesi) 60 ore di tirocinio pratico con almeno 25 impianti eco-guidati documentati attraverso schede/registri, foto e video (tre). Se presente nella struttura un tutor utile video completo dell’impianto fatto dal tutor. Inoltre il discente dovrà documentare di saper gestire l’impianto attraverso video o foto e schede specifiche, dell’intero processo di gestione.  Nel corso dell'audit, i risultati del periodo di apprendimento autonomo, verranno esaminati e discussi dal discente con il tutor, insieme al referente scientifico del corso o ad uno dei docenti. Se quanto prodotto sarà giudicato positivamente, verrà attestata la possibilità di impianto in autonomia da parte del discente e rilasciato un attestato di frequenza secondo le raccomandazioni Gavecelt e Wocova.

Contenuti: Fisica degli ultrasuoni; piezoelettricità; formazione degli ultrasuoni; trasduttori e loro utilizzo. La formazione dell'immagine e sua interpretazione. Principi di sono anatomia: pratica di riconoscimento. Aspetti medico legali: responsabilità e rischi professionali. Ecografia ed Evidence Based. Debriefing. PICC e Midline: indicazioni al posizionamento e loro limiti. Farmaci e vie di somministrazione. Dispositivi vascolari a medio termine: PICC e Midline. Materiali e nursing per la corretta gestione dei PICC e Midline. SKILL STATION: lavori di gruppo. Anatomia aa sup, distretto cavale superiore e inferiore. PICC e Midline: complicanze meccaniche, trombotiche e infettive e loro soluzioni. Dispositivi e tecniche per la valutazione del corretto posizionamento. Gestione degli accessi venosi alla luce delle più recenti linee guida e prevenzione delle infezioni da catetere. Costruire  un percorso Evidence  Based per la realizzazione di un Picc Team.  Preparazione paziente, campo sterile, operatore  (Massime protezioni di barriera). L’importanza della posizione centrale della punta: la tecnica ECG per il controllo della posizione della punta del catetere.

Destinatari: Medici (Internisti, Intensivisti, Oncologi, Chirurghi, ecc.) e Infermieri segnalati dalle Aziende sanitarie di appartenenza  con un minimo di esperienza sugli accessi vascolari ecoguidati e la possibilità di avere a disposizione nella propria U.O. un ecografo per lo studio degli accessi vascolari.

L’attività rientra nell’obiettivo formativo tecnico-professionale ECM n. 18: “Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, di ciascuna specializzazione e di ciascuna attività ultraspecialistica. malattie rare”

Data: Dal 19 al  21 settembre 2017

Giornata di audit finale: 2018 (data da definire)